Sintesi Workshop. La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione terza parte.

Sintesi Workshop. La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione terza parte.

Campagna #noirestiamoattivionline

Sintesi Workshop. La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione terza parte.

Nell’ambito del progetto “La violenza di genere che non degenera”, vincitore del bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità (2017), per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto della violenza verso le donne anche in attuazione della convenzione di Istanbul – Linea C) Programmi di trattamento degli uomini maltrattanti:

Si è tenuto il 17 aprile 2020 - Workshop a distanza gratuito “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” – Il protocollo scientifico integrato A.I.P.C. - ®OFFENDER. Il Workshop è stato organizzato dall’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia

Intervento Santo Rullo

Il Dottor Lattanzi a sua volta introduce il Dottor Santo Rullo, psichiatra clinico e di comunità che ringrazia sentitamente per l’invito, e parla degli interventi farmacologici nei comportamenti violenti, prevenzione.   
Il Dottor Rullo ha in trattamento residenziale, quindi in qualche modo integrato, sia farmacologico che psicologico, persone che hanno avuto dei comportamenti violenti e degli agiti violenti sia all’interno delle mura domestiche sia in altre situazioni. Molti erano persone che avevano già una diagnosi psichiatrica e quindi un disturbo, altri hanno visto queste manifestazioni violente come l’anticipazione di un disturbo, che successivamente si è manifestato. 

Spiega come in questo periodo il disturbo dell’adattamento, che non è una malattia mentale, stia in qualche modo attraversando una grande parte di popolazione generale che è sottoposta a una condizione nella quale nessuno pensava di potersi trovare fino a tre mesi fa, per cui è chiaro che tutti quanti stiano utilizzando le proprie competenze di adattamento per venirne a capo.

Nelle conclusioni fornisce degli utili suggerimenti, poiché la rabbia percepita in questo periodo e l’incapacità di gestire i comportamenti sta aumentando, ma bisogna attuare tutte le condizioni preventive possibili e immaginabili, fare meno uso di sostanze che possano gestire l’aspetto emotivo come per esempio la caffeina, l’alcol, a vantaggio dell’attività fisica, per fare un esempio.

Intervento Tiziana Calzone

A metà mattinata segue l’intervento della Dott. Ssa Tiziana Calzone, coordinatrice nazionale del centro presunte vittime di violenza e stalking - A.I.P.C. sul tema ‘La traiettoria scientifica nel trattamento delle persone vittime di violenza: il protocollo OFFENDER’.

Dopo aver descritto l’obiettivo del centro di prevenzione e contrasto delle condotte disfunzionali e violente, illustra la sua diretta esperienza in questo momento storico, rimarcando che le persone già seguite in associazione, stanno continuando il loro percorso anche a distanza, ma ci sono vittime che, costrette dentro casa, non possono denunciare, né chiamare, e faticano, dunque, a farsi aiutare.

Di qui il bisogno di un numero maggiore di sedute settimanali. Il Dottor Lattanzi, nel ringraziare la Dottoressa per il suo prezioso contributo, ricorda che il centro si occupa sia di presunte vittime, di presunti autori ma anche della relazione tra loro.

La dott.ssa Calzone, riprendendo la parola, sottolinea l’importanza dell’agire come forma di prevenzione riportando un caso.

Sintesi Workshop: “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” (prima parte) https://www.offender.eu/news/Centro-Presunti-Autori-Sintesi-Workshop.-La-centralit%C3%A0-del-trattamento-delle-persone-violente-per-una-efficace-prevenzione.-prima-parte.html

Sintesi Workshop: “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” (seconda parte) https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Sintesi-Workshop:-La-centralit%C3%A0-del-trattamento-delle-persone-violente-per-una-efficace-prevenzione-(seconda-parte).html

Il con-tatto ai tempi del coronavirus. (ultima parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Il-con-tatto-ai-tempi-del-coronavirus.-(ultima-parte).html

Il profilo di comunità e delle persone violente ai tempi del coronavirus. https://www.offender.eu/articoli/Generale-Il-profilo-di-comunit%C3%A0-e-delle-persone-violente-ai-tempi-del-coronavirus..html

Le relazioni violente, in una società draconiana, ai tempi del coronavirus https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Le-relazioni-violente,-in-una-societ%C3%A0-draconiana,-ai-tempi-del-coronavirus.html

Centro Italiano trattamento delle relazioni violente https://www.offender.eu/news/Centro-Presunti-Autori-Centro-Italiano-trattamento-delle-relazioni-violente-.html

Informazioni: WhatsApp 3920666515-  info@offender.eu 

AIUTACI AD AIUTARTI

Dona il tuo 5 X 1000 all’A.I.P.C. C.F. 97238660589, un’equipe di professionisti volontari cha dal 2001 applicano strumenti scientifici integrati alla prevenzione e contrasto di ogni forma di violenza.  

Riproduzione riservata ©A.I.P.C. Editore 2020