Offender: Centro Presunti autori di violenza e stalking

Offender: Centro Presunti autori di violenza e stalking

Progetto La violenza di genere che non degenera

Offender: Centro Presunti autori di violenza e stalking

L’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia, fondata a Roma nel 2001 ed iscritta dal 2004 nel registro delle associazioni di volontariato della Regione Lazio, si contraddistingue per le esperienze e per le molteplici collaborazioni con Istituzioni, Ministeri, Atenei italiani ed internazionali nello specifico ambito psicologico, giuridico, forense e neuroscientifico.

L’equipe multidisciplinare di professionisti volontari realizza training per professionisti, incontri di sensibilizzazione per la cittadinanza e monitoraggi a livello nazionale, volti ad evidenziare lo stato dell’arte di violenze e persecuzioni, fornire prevenzione primaria, secondaria e terziaria, nonché sostegno alle presunte vittime e ai familiari e percorsi trattamentali per i presunti autori. Si rivolge sia agli adolescenti che agli adulti di sesso maschile e femminile. Nel 2007 fonda il primo centro in Italia di valutazione, diagnosi, consulenza, trattamento e ri-socializzazione per le persone che agiscono condotte persecutorie e violente.

Dal 2012 i professionisti volontari del Centro Presunti Autori di violenza e stalking applicano il protocollo integrato AIPC anche ai ristretti delle Case Circondariali nelle sezioni dedicate a uomini che hanno commesso reati violenti contro la persona (donne, uomini e minori). Il protocollo prevede un assessment specifico e colloqui di ri-socializzazione.

L’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia è convenzionata con le Questure di Viterbo, de L’Aquila e di Pescara per accogliere le persone che hanno ricevuto l’ammonimento.

L’equipe multidisciplinare di professionisti volontari dell’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia e del Centro Presunti Autori di violenza e stalking attivo dal 2007 con il progetto “La violenza di genere che non degenera”, è risultato vincitore del Bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità bandito nel 2017 per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto alla violenza alle donne anche in attuazione della convenzione di Istanbul” – Linea C ) Programmi di trattamento degli uomini maltrattanti.

Per la durata del progetto la valutazione ed il percorso è gratuito (gli spostamenti sono a carico dei partecipanti) ed è garantito ad un numero limitato di persone.

Il protocollo integrato AIPC è rivolto a uomini adulti e adolescenti ed è possibile effettuare il percorso anche a distanza previo essere presenti almeno un giorno presso la sede di Roma per la raccolta dell’anamnesi e la valutazione.

L’equipe multidisciplinare di professionisti volontari dell’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia – Centro Presunti Autori di violenza e stalking inoltre si rende disponibile ad accogliere gli uomini presunti autori di condotte violente e persecutorie nei confronti di donne accolte presso i Centri Antiviolenza.

È possibile contattare il centro di ascolto ed orientamento via mail all’indirizzo info@offender.eu telefonicamente dal lunedì al venerdì con orario 09:00/19:00 al numero 0644246573, nei giorni festivi, fine settimana ed agosto con orario 12:00/16:00 al numero 392 440 1930.

Nel periodo estivo non vi lasciamo soli con la violenza

Come ogni estate anche quest’anno non vi lasciamo soli con la violenza. Nell'augurarvi una felice estate vi ricordiamo che dal 1° agosto fino al 1° settembre 2019 è possibile contattare il centro di ascolto e orientamento psicologico e legale per le vittime e autori di violenza e stalking via mail all’indirizzo info@offender.eu, al numero 3924401939 dalle 12:00 alle 16:00 nello stesso orario sarà attivo anche il servizio di ascolto e consulenza tramite la APP OFFENDER scaricabile gratuitamente nella versione Android da Google Play e nella versione IOS da APP Store.

Riproduzione riservata AIPC Editore 2019

Al momento è in atto il progetto “La violenza di genere che non degenera” vincitore del bando finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari Opportunità. I finanziamenti permettono di offrire il protocollo A.I.P.C.© a tutte le persone colpite dalla violenza, in particolare i presunti autori di violenza e stalking.