Workshop a distanza: La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione.

Workshop a distanza: La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione.

Centro Presunti Autori

17 aprile 2020 - Workshop a distanza gratuito “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” – Il protocollo scientifico integrato A.I.P.C. - ®OFFENDER.

             Nell’ambito del progetto “La violenza di genere che non degenera”, vincitore del bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità (2017), per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto della violenza verso le donne anche in attuazione della convenzione di Istanbul – Linea C) Programmi di trattamento degli uomini maltrattanti;

l’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia il 17 aprile 2020 dalle ore 10:00 alle ore 13:00, organizza il Workshop a distanza sulla piattaforma GotoMeeting su “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” – Il protocollo scientifico integrato A.I.P.C. - ®OFFENDER.

            L’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia (A.I.P.C.) è una O.D.V. fondata nel 2001 che si occupa prevalentemente di prevenzione e contrasto alla violenza. L’equipe multidisciplinare di professionisti volontari presenterà il protocollo scientifico integrato A.I.P.C. - ®OFFENDER applicato, in particolare, agli autori di violenza e stalking, riportando i risultati di un sondaggio sulla percezione della sicurezza ai tempi del coronavirus ed alcuni casi.

            In questo momento storico di pandemia da coronavirus i protocolli sono sempre più stringenti verso la scientificità certificata degli stessi. L’incidenza e la trasversalità della violenza a livello epidemiologico può essere paragonata ad un’epidemia che non è né virale, né vaccinabile.

            “L’anti-virale” potrebbe essere l’applicazione di protocolli scientifici integrati a tutte le persone che direttamente o indirettamente sono entrate in contatto con maltrattamenti, abusi, e violenza.

Tutti i centri che si occupano di violenza potranno condividere e confrontare i dati in tempo reale e senza frontiere.   

            L’equipe multidisciplinare di professionisti volontari dell’A.I.P.C. auspica che le Istituzioni preposte possano, finalmente, decidere di interrompere una lunga e solida tradizione antiscientifica e che i trattamenti di prevenzione e contrasto alla violenza, seguano dei protocolli scientifici integrati.

            La numerosa popolazione di presunti autori accolta dall’equipe annovera persone, essenzialmente, di genere maschile, senza alcuna sanzione, destinatari di una denuncia/querela o ammonimento con un suggerimento terapeutico applicato presso le Questure di Viterbo, di Pescara e dell’Aquila, e ristretti in alcune case circondariali. Dal 2012 Il protocollo scientifico integrato A.I.P.C. - ®OFFENDER è applicato anche in alcune case circondariali nelle sezioni dedicate agli uomini che stanno scontando la pena per aver agito condotte violente e persecutorie, in particolare, nei confronti di donne e minori.

            In ottemperanza del Dpcm dell’11 marzo 2020 e successivi, il Workshop si terrà a distanza sulla piattaforma gratuita GoToMeeting. Si riceverà via email il link di partecipazione. Dopo aver cliccato sul link, NON attivare il microfono e la webcam senza il permesso dell’amministratore. Di seguito le semplici indicazioni da seguire.

            È necessario un pc, un tablet o uno smartphone con un collegamento internet Wi-Fi o 4G. La piattaforma gratuita GoToMeeting è un applicativo molto intuitivo: si riceve via email un invito che consente di accedere liberamente al servizio da ogni città o nazione. L’invito include un link, con un semplice click si accede alla piattaforma. L’accesso con Smartphone o Tablet prevede il download dell’App, compatibile con IOS e Android.

E' possibile scaricare la scheda d'iscrizione qui

Evento gratuito. Programma e relatori in via di definizione. Posti limitati. Prenotazione obbligatoria. Sarà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Informazioni: WhatsApp 3920666515-  info@offender.eu