Sintesi Workshop. La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione. ultima parte

Sintesi Workshop. La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione. ultima parte

Generale

Sintesi Workshop: La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione (ultima parte)

Nell’ambito del progetto “La violenza di genere che non degenera”, vincitore del bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento

per le Pari Opportunità (2017), per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto della violenza verso le donne anche in attuazione della convenzione di Istanbul – Linea C) Programmi di trattamento degli uomini maltrattanti:

Si è tenuto il 17 aprile 2020 - Workshop a distanza gratuito “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” – Il protocollo scientifico integrato A.I.P.C. - ®OFFENDER. Il Workshop è stato organizzato dall’Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia

Contributi della platea (terza parte)

La dott.ssa Pagani, passa alla lettura della domanda della signora Claudia riguardo il caso in cui, la violenza sia perpetuata all’interno di una coppia omosessuale (in cui quindi può esserci una donna maltrattante e un uomo vittima), o in una coppia eterosessuale in cui è la donna a maltrattare l'uomo.

Le risponde il Dottor Massimo Lattanzi: " Proprio per rendere nota la nostra più ampia disponibilità, come associazione, già tanti anni fa abbiamo collaborato con l’Arcigay su questi termini ottenendo ottimi riscontri perché è assolutamente trasversale, specialmente lo stalking, come altre forme di violenza, dunque è importante lavorare senza distinzione di qualsiasi orientamento sessuale. Rispetto all'altra questione ribadiamo che il nostro centro non fa distinzioni di genere.”

A tal riguardo la dott.ssa Tiziana Calzone ha aggiunto: " Sono d'accordo con quello che ho sentito ed esprimo il mio pensiero. Noi lavoriamo in ogni ambito. Prima di entrare in carcere avevamo una visione parziale, per esempio, del presunto autore, in quanto avevamo solo quella relativa all'ambito clinico all'interno di un nostro setting. Invece è stata l'ulteriore esperienza del carcere a formarci in maniera integrata e completa.

La moderatrice Elisabetta Pagani ha, infine, letto le ultime due micro riflessioni di altre due partecipanti.

La signora Francesca: "Ritengo sia anche importante l'educazione alla legalità che non può essere solo demandata alla scuola ma occorre una massiccia collaborazione esterna";

La signora Assunta: "Facendo riferimento al sondaggio e sottolineando il dato relativo alla mancanza di centri per autori di reati nel Sud e nelle Isole, chiedo quale potrebbe essere l'intervento possibile da adottare da questo punto di vista e, dunque, come sensibilizzare al meglio la popolazione del Sud che risulta più restia a denunciare"

Chiusura del Workshop e saluti

Il dottor Lattanzi risponde aggiungendo una riflessione sul termine ‘traumatico’, perché sono proprio quei traumi a non permettere al bambino di godere di quel famoso narcisismo primario, ovvero quello di essere al centro del mondo in assoluto. Questi traumi, che sia un lutto, un’assenza o lo stesso Coronavirus, creano quella che viene definita ‘ferita narcisistica’ che, specialmente nelle relazioni, non sarà mai appagata perché non ha vissuto l'onnipotenza nel periodo giusto. Dunque quella persona potrà essere una persona manipolatoria. Il dottor Lattanzi saluta e ringrazia tutte le persone presenti e quelle che non sono potute arrivare. Ricorda che questo evento rientra nel progetto A.I.P.C. finanziato dal Dipartimento delle Pari Opportunità che, da alcuni anni, si è reso molto sensibile anche al filone dei presunti autori; l’A.I.P.C. è stato uno dei 10 vincitori nazionali della linea C dedicata agli uomini maltrattanti.

Concludendo, annuncia che a tutti i partecipanti saranno inviati gli attestati e, che sul sito OFFENDER, presto saranno pubblicate le sintesi dell'evento.

Ringrazia anche Elisabetta Pagani per la disponibilità ad espletare la funzione di moderatrice giornalistica, che dal suo canto ringrazia e saluta tutti.

Sintesi Workshop: “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” (prima parte) https://www.offender.eu/news/Centro-Presunti-Autori-Sintesi-Workshop.-La-centralit%C3%A0-del-trattamento-delle-persone-violente-per-una-efficace-prevenzione.-prima-parte.html

Sintesi Workshop: “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” (seconda parte) https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Sintesi-Workshop:-La-centralit%C3%A0-del-trattamento-delle-persone-violente-per-una-efficace-prevenzione-(seconda-parte).html

Sintesi Workshop: “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” (terza parte) https://www.offender.eu/news/Delitti-Familiari-Sintesi-Workshop.-La-centralit%C3%A0-del-trattamento-delle-persone-violente-per-una-efficace-prevenzione-terza-parte.------.html

Sintesi Workshop: “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” (quarta parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Sintesi-Workshop:-La-centralit%C3%A0-del-trattamento-delle-persone-violente-per-una-efficace-prevenzione-(quarta-parte).html

Sintesi Workshop: “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” (quinta parte) https://www.offender.eu/news/-Sintesi-Workshop.-La-centralit%C3%A0-del-trattamento-delle-persone-violente-per-una-efficace-prevenzione.-Quinta-parte..html

Sintesi Workshop: “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” (sesta parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Sintesi-Workshop:-La-centralit%C3%A0-del-trattamento-delle-persone-violente-per-una-efficace-prevenzione-(sesta-parte).html

Il con-tatto ai tempi del coronavirus. (ultima parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Il-con-tatto-ai-tempi-del-coronavirus.-(ultima-parte).html

Il profilo di comunità e delle persone violente ai tempi del coronavirus. https://www.offender.eu/articoli/Generale-Il-profilo-di-comunit%C3%A0-e-delle-persone-violente-ai-tempi-del-coronavirus..html

Le relazioni violente, in una società draconiana, ai tempi del coronavirus https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Le-relazioni-violente,-in-una-societ%C3%A0-draconiana,-ai-tempi-del-coronavirus.html

Centro Italiano trattamento delle relazioni violente https://www.offender.eu/news/Centro-Presunti-Autori-Centro-Italiano-trattamento-delle-relazioni-violente-.html

Informazioni: WhatsApp 3920666515-  info@offender.eu 

AIUTACI AD AIUTARTI

Dona il tuo 5 X 1000 all’A.I.P.C. C.F. 97238660589, un’equipe di professionisti volontari cha dal 2001 applicano strumenti scientifici integrati alla prevenzione e contrasto di ogni forma di violenza.  

Riproduzione riservata ©A.I.P.C. Editore 2020