Psicologia e cinema: Il lato positivo (prima parte)

Psicologia e cinema: Il lato positivo (prima parte)

Campagna #noirestiamoattivionline

Psicologia a Cinema: Il lato positivo (prima parte)

Una breve selezione di film e serie che si occupano di relazioni disfunzionali e violente.

Il lato positivo è un film del 2012, diretto da David O. Russell, tratto dal best-seller “Silver Linings Playbook” (l’orlo argenteo delle nuvole) di Matthew Quick; ben accolto sia dalla critica che dal pubblico. Racconta la storia di Pat Solitano, un ex insegnante liceale, che viene ricoverato in un istituto psichiatrico per aver picchiato l’amante della moglie, dopo averli colti in flagrante.

A questo evento traumatico fa da colonna sonora una canzone di Stevie Wonder, la stessa del loro matrimonio, che Pat ritroverà nel corso di tutto il film e che sarà un fattore scatenante per le esplosioni di ira e aggressività. La scena si apre sul protagonista che fa ritorno nella casa dei genitori, dopo aver passato otto mesi in una clinica psichiatrica, nella quale gli viene diagnosticato un disturbo affettivo bipolare.

Pat ha perso tutto: la moglie, la casa ed il lavoro. L’unico scopo di Pat, perseguito con tutte le sue energie, consiste nel riconquistare la sua ex moglie, cercando di rimettersi in forma e trasformarsi nell’uomo che lei aveva sempre desiderato.

Il raggiungimento dell’obiettivo, però, è ostacolato dai genitori che tentano di tenerlo il più lontano possibile dalla ex moglie e, soprattutto, dalla presenza di un’ingiunzione restrittiva nei suoi confronti. Nonostante ciò, egli cerca di mantenere un atteggiamento positivo: “prenderò questa negatività e la userò come carburante per trovare il lato positivo”; trovando una strategia per affrontare i problemi, le fragilità e gli scatti d’ira, di cui “Excelsior” è la parola chiave e simboleggia un modo di affrontare il presente.

È accurata la descrizione del disturbo di Pat, con alternanza di fasi maniacali e fasi depressive, non complice con i farmaci, un umore eccessivamente espansivo o irritabile e comportamenti impulsivi.

Possiamo fare riferimento alla scena in cui Pat legge compulsivamente; o quando va dai genitori, alle quattro di mattina, per lamentarsi del finale di un libro di Hemingway; o quando grida e cerca, con la madre, il video del suo matrimonio, finendo per rivivere l’evento traumatico e colpirla per sbaglio. Invitato a cena dal migliore amico e la moglie, Pat conosce Tiffany, la protagonista femminile del film. Anche in questo caso, il funzionamento patologico di Tiffany è descritto alla perfezione.

Probabilmente soffre di un disturbo borderline di personalità, sviluppato successivamente alla morte del marito, ed utilizza la promiscuità sessuale per affrontare e gestire il lutto. Il loro primo appuntamento rappresenta un episodio molto importante per la presa di consapevolezza di Pat: nella scena della tavola- calda, Pat non accetta di essere paragonato a Tiffany, influenzato dai pregiudizi della comunità. Attraverso le parole e l’atteggiamento di Tiffany, egli si rende conto che la propria condizione psichica non rappresenta un limite e non deve essere un motivo per non stare bene con sé stessi o con gli altri.

L'Associazione Italiana di Psicologia e Ciminologia ti invita a parteciapre ad uno studio on - line -  Esperti in violenza: competenze o genere? Lo studio è rivolto all'intera popolazione adulta. Quindi se fosse possibile ti chiediamo di aiutarci a diffondere il questionario tra amici, familiari e conoscenti. Puoi compilare il questionario cliccando sul link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdJBXkC4_hQPLNP1rGjf9xcPElEKOt0tu2QjNsC6AxYXAHxfA/viewform?usp=sf_link

Questo articolo rientra nelle attività del progetto “La violenza di genere che non degenera”, vincitore del bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità (2017), per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto della violenza verso le donne anche in attuazione della convenzione di Istanbul – Linea C) Programmi di trattamento degli uomini maltrattanti.

Coronavirus, l’associazione che cura gli uomini violenti: «Rischiamo di non riaprire» https://www.corriere.it/cronache/20_aprile_29/coronavirus-l-associazione-che-cura-uomini-violenti-rischiamo-non-riaprire-41b4bd90-8928-11ea-8073-abbb9eae2ee6.shtml?&appunica=true&fbclid=IwAR0xRfQ8wVh4GAKuBMUSYJ8ayVF6fE8gDCM69XcoGhfTEN10rooeLzAXkNQ

Centro Italiano trattamento delle relazioni violente https://www.offender.eu/news/Centro-Presunti-Autori-Centro-Italiano-trattamento-delle-relazioni-violente-.html

Centro Presunti autori di violenza e stalking https://www.offender.eu/news/Centro-Presunti-Autori-Offender:-Centro-Presunti-autori-di-violenza-e-stalking.html

Una mentalità abusante: La lettura Bancfroftiana (prima parte) https://www.offender.eu/news/campagna-noirestiamoattivionline-Una-mentalit%C3%A0-abusante:-La-lettura-Bancfroftiana-(prima-parte)..html

Brava persona, bravo ragazzo e violento omicida. (prima parte). https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Brava-persona,-bravo-ragazzo-e-violento-omicida.-prima-parte.html

Brava persona, bravo ragazzo e violento omicida. La matrice della manipolazione https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Brava-persona,-bravo-ragazzo-e-violento-omicida.-La-matrice-della-manipolazione.html

Rifiuto tossico. Stalker e trattamento: prigione o terapia - prima parte https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Rifiuto-tossico.-Stalker-e-trattamento:-prigione-o-terapia---prima-parte.html

Sintesi Workshop: “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” (ultima parte) https://www.offender.eu/news/-Sintesi-Workshop.-La-centralit%C3%A0-del-trattamento-delle-persone-violente-per-una-efficace-prevenzione.-ultima-parte.html

Il con-tatto ai tempi del coronavirus. (ultima parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Il-con-tatto-ai-tempi-del-coronavirus.-(ultima-parte).html

Il profilo di comunità e delle persone violente ai tempi del coronavirus. https://www.offender.eu/articoli/Generale-Il-profilo-di-comunit%C3%A0-e-delle-persone-violente-ai-tempi-del-coronavirus..html

Le relazioni violente, in una società draconiana, ai tempi del coronavirus https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Le-relazioni-violente,-in-una-societ%C3%A0-draconiana,-ai-tempi-del-coronavirus.html

Centro Presunti autori di violenza e stalking: Sportello telefonico: 0644246573 - WhatsApp 3920666515 - Mail: info@offender.eu 

AIUTACI AD AIUTARTI

Dona il tuo 5 X 1000 all’A.I.P.C. C.F. 97238660589, un’equipe di professionisti volontari cha dal 2001 applicano strumenti scientifici integrati alla prevenzione e contrasto di ogni forma di violenza.  

Vuoi restare aggiornato su ricerche, pubblicazioni ed eventi formativi su violenza e stalking? Iscriviti alla nostra newsletter https://mailchef.4dem.it/app/landingpage/view/91z/1x

Filmografia

Il lato positivo (Silver Linings Playbook), D. O. Russell, USA, 2012.