Psicologia e cinema. Questione di prospettiva: Il direttore capo. (ultima parte)

Psicologia e cinema. Questione di prospettiva: Il direttore capo. (ultima parte)

Campagna #noirestiamoattivionline

Questione di prospettiva: “Il direttore capo” (terza Parte)

Con il suo incoraggiamento e con l’aiuto del collega con cui ha lavorato a partire dalla fondazione dell’impresa, César affronta dunque il consiglio di amministrazione, gli cede l’impresa e solo dopo li informa di aver messo in vendita tutte le azioni. Insieme comunicano che hanno già informato la stampa dei debiti dell’impresa e hanno registrato in un video la loro confessione. Questo è solo il primo passo che César fa per rimettere a posto la sua vita.

Si assiste ad una grande evoluzione di César che da capo violento e marito assente, si trasforma semplicemente in un uomo, rivelando il suo lato più vulnerabile ed il suo bisogno di essere amato. Come succede a tutti, anche lui ha avuto bisogno di supporto quando tutto gli sembrava perduto, ma la relazione con Ariana gli ha permesso di cambiare atteggiamento nei confronti delle difficoltà che doveva affrontare, perché, come sappiamo, il supporto sociale ha il potere di influenzare la risposta emozionale agli eventi stressanti e la valutazione alle conseguenze correlate, e in questo caso l’influenza è stata decisamente positiva.

Era chiaro a tutti che César fosse una persona molto impulsiva e con un alto grado di attivazione emozionale anche come conseguenza a stimoli lievi, ma Ariana ha agito come sostegno per César aiutandolo così a ridurre l’impatto dello stress percepito e a ragionare in modo più chiaro e razionale, permettendogli alla fine di agire nel modo più intelligente possibile per uscire dalla spiacevole situazione che stava vivendo a lavoro.

Emblematica l’ultima scena del film in cui César incontra Ariana sul prato e, dopo aver parlato di un futuro in cui lui avrà rimesso in ordine la sua vita per poi raggiungere Ariana in Colombia, andando via dimentica le scarpe. Questa scena può essere vista come il simbolo del cambiamento di César: in una settimana è cambiata la sua vita, ma soprattutto è cambiata la sua disposizione rispetto a essa. Finalmente si vede un uomo quasi spensierato, con un mondo di possibilità davanti e che vuole vivere facendo ciò che lo rende felice, tanto entusiasta e preso dalle nuove sensazioni che neanche si accorge di camminare scalzo.

La storia di César spiega dunque che lo stress, le abitudini e soprattutto le relazioni hanno il grande potere di condizionare le scelte e la vita delle persone, e che per capire realmente le ragioni di determinati comportamenti è fondamentale osservare, da diverse prospettive, anche il contesto in cui tali comportamenti si manifestano. La relazione con Ariana ha permesso a César di ‘vedere’ con chiarezza e di farsi forte di fronte alle avversità: una seconda opportunità che speriamo possa sfruttare al meglio.

Filmografia

“Il direttore capo” (2018), del regista Sergio Barrejón

SAVE THE DATE: 25 giugno 2020 ore 16:00/18:00 WORKSHOP a distanza "La violenza: dall'eziologia al trattamento. La necessità di un protocollo scientifico."

L'Associazione Italiana di Psicologia e Ciminologia ti invita a parteciapre ad uno studio on - line -  Esperti in violenza: competenze o genere? Lo studio è rivolto all'intera popolazione adulta. Quindi se fosse possibile ti chiediamo di aiutarci a diffondere il questionario tra amici, familiari e conoscenti. Puoi compilare il questionario cliccando sul link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdJBXkC4_hQPLNP1rGjf9xcPElEKOt0tu2QjNsC6AxYXAHxfA/viewform?usp=sf_link

Questo articolo rientra nelle attività del progetto “La violenza di genere che non degenera”, vincitore del bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità (2017), per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto della violenza verso le donne anche in attuazione della convenzione di Istanbul – Linea C) Programmi di trattamento degli uomini maltrattanti.

Coronavirus, l’associazione che cura gli uomini violenti: «Rischiamo di non riaprire» https://www.corriere.it/cronache/20_aprile_29/coronavirus-l-associazione-che-cura-uomini-violenti-rischiamo-non-riaprire-41b4bd90-8928-11ea-8073-abbb9eae2ee6.shtml?&appunica=true&fbclid=IwAR0xRfQ8wVh4GAKuBMUSYJ8ayVF6fE8gDCM69XcoGhfTEN10rooeLzAXkNQ

Centro Italiano trattamento delle relazioni violente https://www.offender.eu/news/Centro-Presunti-Autori-Centro-Italiano-trattamento-delle-relazioni-violente-.html

Centro Presunti autori di violenza e stalking https://www.offender.eu/news/Centro-Presunti-Autori-Offender:-Centro-Presunti-autori-di-violenza-e-stalking.html

Psicologia e Cinema: Un giorno di ordinaria follia (prima parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Psicologia-e-Cinema:-Un-giorno-di-ordinaria-follia-(prima-parte).html

Il talento di Mr. Ripley: la disintegrazione del falso sé (prima parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Psicologia-e-cinema:-Il-talento-di-Mr.-Ripley:-la-disintegrazione-del-falso-s%C3%A9-(prima-parte).html

Psicologia a Cinema: Il lato positivo (prima parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Psicologia-e-cinema:-Il-lato-positivo-(prima-parte).html

Una mentalità abusante: La lettura Bancfroftiana (prima parte) https://www.offender.eu/news/campagna-noirestiamoattivionline-Una-mentalit%C3%A0-abusante:-La-lettura-Bancfroftiana-(prima-parte)..html

Brava persona, bravo ragazzo e violento omicida(prima parte)https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Brava-persona,-bravo-ragazzo-e-violento-omicida.-prima-parte.html

Brava persona, bravo ragazzo e violento omicida. La matrice della manipolazione https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Brava-persona,-bravo-ragazzo-e-violento-omicida.-La-matrice-della-manipolazione.html

Rifiuto tossico. Stalker e trattamento: prigione o terapia - prima parte https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Rifiuto-tossico.-Stalker-e-trattamento:-prigione-o-terapia---prima-parte.html

Sintesi Workshop: “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” (ultima parte) https://www.offender.eu/news/-Sintesi-Workshop.-La-centralit%C3%A0-del-trattamento-delle-persone-violente-per-una-efficace-prevenzione.-ultima-parte.html

Il con-tatto ai tempi del coronavirus. (ultima parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Il-con-tatto-ai-tempi-del-coronavirus.-(ultima-parte).html

Il profilo di comunità e delle persone violente ai tempi del coronavirus. https://www.offender.eu/articoli/Generale-Il-profilo-di-comunit%C3%A0-e-delle-persone-violente-ai-tempi-del-coronavirus..html

Le relazioni violente, in una società draconiana, ai tempi del coronavirus https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Le-relazioni-violente,-in-una-societ%C3%A0-draconiana,-ai-tempi-del-coronavirus.html

Centro Presunti autori di violenza e stalking: Sportello telefonico: 0644246573 - WhatsApp 3920666515 - Mail: info@offender.eu 

AIUTACI AD AIUTARTI

Dona il tuo 5 X 1000 all’A.I.P.C. C.F. 97238660589, un’equipe di professionisti volontari cha dal 2001 applicano strumenti scientifici integrati alla prevenzione e contrasto di ogni forma di violenza.  

Vuoi restare aggiornato su ricerche, pubblicazioni ed eventi formativi su violenza e stalking? Iscriviti alla nostra newsletter https://mailchef.4dem.it/app/landingpage/view/91z/1x

Riproduzione riservata ©A.I.P.C. Editore 2020