Psicologia e cinema. Questione di prospettiva: “Il direttore capo”. (prima parte)

Psicologia e cinema. Questione di prospettiva: “Il direttore capo”. (prima parte)

Campagna #noirestiamoattivionline

Psicologia e Cinema. Questione di prospettiva: “Il direttore capo”. (prima parte)

Il film “Il direttore capo” (2018), del regista Sergio Barrejón, racconta la storia di César, un direttore di azienda, maschilista e violento, dedito all’alcol e alla droga, e che tutti odiano.

Già dalla prima scena lo spettatore intuisce che si tratta di un personaggio singolare, vedendolo dormire all’alba di un lunedì mattina nella sua macchina parcheggiata di fronte a un night club. Una serie di dettagli permette sin da subito all’osservatore di farsi un’idea precisa di César, sicuramente negativa. Dopo aver assunto della cocaina, César si accorge che la macchina non parte, si innervosisce e si avvia a piedi. Arriva tardi a una importante riunione di lavoro e continua comunque a perdere tempo facendo ancora aspettare i presenti che, anche se chiaramente infastiditi, non si azzardano a fiatare. Gli comunicano che l’azienda è in bancarotta e lui risponde dando la colpa agli altri e licenzia chiunque gli dica qualcosa che lo infastidisca. Alza spesso la voce e buona parte del suo vocabolario è composto da parolacce. Nello stesso giorno la moglie, Laura, gli fa recapitare un messaggio in cui gli ordina di non tornare più a casa e lui risponde in modo sferzante con l’obbiettivo specifico di ferirla: “che pianga”, dice all’uomo che deve recapitarle il messaggio. L’immagine restituita è dunque esattamente quella di un tiranno, di un uomo egoista e senza sentimenti.

Ariana è una donna colombiana, partita per la Spagna per poter lavorare e mandare dei soldi alla sua famiglia. Dalla prima scena in cui appare, si nota che è una donna un po’ distratta  che vive nel suo mondo: distesa su un prato ascoltando la musica, improvvisamente si ricorda di dover andare a lavoro e scappa via dimenticandosi le scarpe. È costretta a cambiare spesso lavoro e da un mese lavora come donna di servizio nel turno notturno presso l’azienda di César. Proprio così avviene il loro primo incontro: César è costretto a restare in ufficio anche la notte da quando la moglie lo ha lasciato, e incontra Ariana. Nel momento in cui la vede per la prima volta si nota un cambiamento in lui: sempre arrabbiato e corrucciato, da quel momento il suo volto è più disteso. Sorride quando la vede ballare e si rattrista quando la sente parlare al telefono con suo figlio in Colombia.

In un momento in cui tutto cade a pezzi, César trova una dolce distrazione in Ariana, che con il tempo si trasforma in uno stimolo per migliorare sé stesso e la propria vita. La settimana in cui si concentra la storia è un alternarsi di giornate infernali e nottate serene: di giorno scopre che qualcuno tra i suoi impiegati di fiducia sta rubando soldi all’azienda da anni e lotta per sistemare le cose, di notte si confida e si diverte con Ariana.

Filmografia

“Il direttore capo” (2018), del regista Sergio Barrejón

L'Associazione Italiana di Psicologia e Ciminologia ti invita a parteciapre ad uno studio on - line -  Esperti in violenza: competenze o genere? Lo studio è rivolto all'intera popolazione adulta. Quindi se fosse possibile ti chiediamo di aiutarci a diffondere il questionario tra amici, familiari e conoscenti. Puoi compilare il questionario cliccando sul link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdJBXkC4_hQPLNP1rGjf9xcPElEKOt0tu2QjNsC6AxYXAHxfA/viewform?usp=sf_link

Questo articolo rientra nelle attività del progetto “La violenza di genere che non degenera”, vincitore del bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità (2017), per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto della violenza verso le donne anche in attuazione della convenzione di Istanbul – Linea C) Programmi di trattamento degli uomini maltrattanti.

Coronavirus, l’associazione che cura gli uomini violenti: «Rischiamo di non riaprire» https://www.corriere.it/cronache/20_aprile_29/coronavirus-l-associazione-che-cura-uomini-violenti-rischiamo-non-riaprire-41b4bd90-8928-11ea-8073-abbb9eae2ee6.shtml?&appunica=true&fbclid=IwAR0xRfQ8wVh4GAKuBMUSYJ8ayVF6fE8gDCM69XcoGhfTEN10rooeLzAXkNQ

Centro Italiano trattamento delle relazioni violente https://www.offender.eu/news/Centro-Presunti-Autori-Centro-Italiano-trattamento-delle-relazioni-violente-.html

Centro Presunti autori di violenza e stalking https://www.offender.eu/news/Centro-Presunti-Autori-Offender:-Centro-Presunti-autori-di-violenza-e-stalking.html

Psicologia e Cinema: Un giorno di ordinaria follia (prima parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Psicologia-e-Cinema:-Un-giorno-di-ordinaria-follia-(prima-parte).html

Il talento di Mr. Ripley: la disintegrazione del falso sé (prima parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Psicologia-e-cinema:-Il-talento-di-Mr.-Ripley:-la-disintegrazione-del-falso-s%C3%A9-(prima-parte).html

Psicologia a Cinema: Il lato positivo (prima parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Psicologia-e-cinema:-Il-lato-positivo-(prima-parte).html

Una mentalità abusante: La lettura Bancfroftiana (prima parte) https://www.offender.eu/news/campagna-noirestiamoattivionline-Una-mentalit%C3%A0-abusante:-La-lettura-Bancfroftiana-(prima-parte)..html

Brava persona, bravo ragazzo e violento omicida(prima parte)https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Brava-persona,-bravo-ragazzo-e-violento-omicida.-prima-parte.html

Brava persona, bravo ragazzo e violento omicida. La matrice della manipolazione https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Brava-persona,-bravo-ragazzo-e-violento-omicida.-La-matrice-della-manipolazione.html

Rifiuto tossico. Stalker e trattamento: prigione o terapia - prima parte https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Rifiuto-tossico.-Stalker-e-trattamento:-prigione-o-terapia---prima-parte.html

Sintesi Workshop: “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” (ultima parte) https://www.offender.eu/news/-Sintesi-Workshop.-La-centralit%C3%A0-del-trattamento-delle-persone-violente-per-una-efficace-prevenzione.-ultima-parte.html

Il con-tatto ai tempi del coronavirus. (ultima parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Il-con-tatto-ai-tempi-del-coronavirus.-(ultima-parte).html

Il profilo di comunità e delle persone violente ai tempi del coronavirus. https://www.offender.eu/articoli/Generale-Il-profilo-di-comunit%C3%A0-e-delle-persone-violente-ai-tempi-del-coronavirus..html

Le relazioni violente, in una società draconiana, ai tempi del coronavirus https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Le-relazioni-violente,-in-una-societ%C3%A0-draconiana,-ai-tempi-del-coronavirus.html

Centro Presunti autori di violenza e stalking: Sportello telefonico: 0644246573 - WhatsApp 3920666515 - Mail: info@offender.eu 

AIUTACI AD AIUTARTI

Dona il tuo 5 X 1000 all’A.I.P.C. C.F. 97238660589, un’equipe di professionisti volontari cha dal 2001 applicano strumenti scientifici integrati alla prevenzione e contrasto di ogni forma di violenza.  

Vuoi restare aggiornato su ricerche, pubblicazioni ed eventi formativi su violenza e stalking? Iscriviti alla nostra newsletter https://mailchef.4dem.it/app/landingpage/view/91z/1x

Riproduzione riservata ©A.I.P.C. Editore 2020