Psicologia e cinema. La Fratellanza (prima parte)

Psicologia e cinema. La Fratellanza (prima parte)

Campagna #noirestiamoattivionline

“La Fratellanza” (prima parte)

“La Fratellanza” è un film del registra Ric Roman Waugh del 2017. Viene raccontata la storia di Jacob Harlon, il personaggio protagonista interpretato da Nikolaj Coster-Waldau, dal momento della sua uscita di prigione, ma viene ricostruito il suo passato attraverso una serie di flashback: è un broker di successo con una moglie e un figlio e una sera, dopo essere andato a cena fuori con la moglie e due amici, decide di guidare in stato di ebrezza causando un incidente che provoca la morte del suo amico.

Ciò lo porterà ad accettare la sentenza di omicidio colposo di circa due anni, e a ritrovarsi in carcere con pregiudicati e le loro dinamiche: un posto che “fa diventare dei guerrieri o delle vittime” e perciò, per sopravvivere, si allea con una gang di fanatici neonazisti con il soprannome di Money, che lo porta a commettere crimini che faranno aumentare la sua pena. Nel presente, al momento della sua scarcerazione, con libertà vigilata, deve eseguire un colpo per conto della Bestia, il capo della gang interpretato da Holt McCallany, il quale minaccia la sicurezza della famiglia del protagonista. Jacob entra quindi a tutti gli effetti nel gruppo, ma mette in atto un piano doppiogiochista che lo porterà ad essere nuovamente arrestato e condannato all’ergastolo, in quanto rifiuterà la proposta dell’agente Kutcher, interpretato da Omari Harwick, di essere messo in completa libertà se avesse testimoniato e fornito informazioni sulla Bestia.

Riportato in carcere, quindi, avviene un nuovo incontro direttamente con la Bestia, il quale ha capito che Jacob si è fatto arrestare per arrivare a lui, non avendo rispettato l’accordo che era stato fatto prima della sua scarcerazione. Si assiste perciò ad una trasformazione del protagonista Jacob, che da buon padre di famiglia passa “al lato oscuro”, dimostrando che quelli del bene e del male sono concetti molto relativi se si tiene conto del contesto; la loro differenza è una linea sottile.

Filmografia:

“La Fratellanza” (2017), Ric Roman Waugh

Sitografia:

https://it.wikipedia.org/wiki/Desmond_Morris

https://www.targatocn.it/2017/10/01/leggi-notizia/argomenti/overmovie/articolo/la-fratellanza-educazione-criminale-dun-uomo-comune.html

sercizio di rilasssamento per uno stato di iperattivazione sensomotoria https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Esercizio-di-rilassamento-per-uno-stato-di-iperattivazione-sensomotoria.html

SAVE THE DATE: 25 giugno 2020 ore 16:00/18:00 WORKSHOP a distanza "La violenza: dall'eziologia al trattamento. La necessità di un protocollo scientifico." https://www.offender.eu/news/25-giugno-2020,-orario-16:00_18:00-Workshop-a-distanza-gratuito:-La-violenza:-dall'eziologia-al-trattamento.-La-necessit%C3%A0-di-un-protocollo-scientifico..html

Questo articolo rientra nelle attività del progetto “La violenza di genere che non degenera”, vincitore del bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità (2017), per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto della violenza verso le donne anche in attuazione della convenzione di Istanbul – Linea C) Programmi di trattamento degli uomini maltrattanti.

Centro presunti autori e presunte vittime di violenza e stalking: per una consulenza telefonica o in sede contattare lo 0644246573 o inviare una mail all'indirizzo info@offender.eu.

AIUTACI AD AIUTARTI

Dona il tuo 5 X 1000 all’A.I.P.C. C.F. 97238660589, un’equipe di professionisti volontari cha dal 2001 applicano strumenti scientifici integrati alla prevenzione e contrasto di ogni forma di violenza.  

Vuoi restare aggiornato su ricerche, pubblicazioni ed eventi formativi su violenza e stalking? Iscriviti alla nostra newsletter https://mailchef.4dem.it/app/landingpage/view/91z/1x

Riproduzione riservata ©A.I.P.C. Editore 2020