Psicologia e cinema. Il MOVENTE: il connubio perfetto tra finzione e realtà. (prima parte)

Psicologia e cinema. Il MOVENTE: il connubio perfetto tra finzione e realtà. (prima parte)

Campagna #noirestiamoattivionline

Il MOVENTE: il connubio perfetto tra finzione e realtà. (prima parte)

Candidato a nove premi Goya ( Oscar del cinema spagnolo) e vincitore di quelli per miglior attore e miglior attrice non protagonista, Il Movente (dal nome originale spagnolo El Autor, film del registra andaluso Manuel Martin Cuenca e disponibile, in esclusiva, su Netflix dal 2017), è una commedia drammatica cupa e cinica, investita da sottile black humor e continue citazioni letterarie fondate sul rapporto tra scrittura e vita, finzione e realtà.

Ispirata all’omonimo romanzo di Javier Cercas, El móvil,  con una  trama che , seppur lenta e ripetitiva dal punto di vista scenografico, ma non per questo priva di colpi di scena, capovolgimenti di ruolo e finale imprevedibile, ruota attorno alla figura principale di Álvaro (interpretata da Javier Gutiérrez), mediocre aspirante scrittore e avvocato dipendente in uno studio notarile di Siviglia.

L'uomo, ampiamente frustrato e sfruttato dai massacranti turni lavorativi, dopo essersi separato, a causa di tradimento, dalla moglie Amanda (interpretata da Maria Leon), premiata autrice di un best-seller rosa di notevole successo letterario e, dopo essersi trasferito in un nuovo appartamento, decide d' inseguire e di dedicarsi interamente al suo più grande sogno: quello di scrivere, a sua detta, un romanzo di vera e profonda letteratura.

Consapevole e amareggiato, tuttavia, per essere totalmente privo d' immaginazione e talento (visti anche gli scarsi risultati della sua assidua frequentazione a lezioni e corsi di scrittura creativa), Álvaro, stimolato dal suo docente a ricercare l'ispirazione nel qui ed ora della vita reale, sfrutta il trasloco presso il nuovo stabile, per incentrare il suo romanzo sulla vita dei suoi vicini, ingannandoli e manipolandoli costantemente al fine di poter raccontare e sviluppare le loro storie all’interno di una trama intrigante, nonché un gioco pericoloso tra finzione e realtà nel quale, egli stesso, si troverà a gestire in prima persona le loro esistenze, mostrando i lati più oscuri della propria psiche.

Cogliendo, infatti, come l’unico modo per rendere accattivante la storia fosse interagire con loro, mostrarsi gentile e disponibile al fine di conquistare la loro fiducia e imporsi come artefice delle loro vite, ben presto, da vittima sopraffatta dalle negatività della vita, Álvaro, comincia ad assumere comportamenti ingiustificabili tali da trasformarlo in un carnefice privo di scrupoli, esclusivamente centrato nel perseguire l' ambiziosa pretesa di raggiungere l'auspicato successo letterario.

Ed è a questo punto che si potrebbe già evidenziare uno specchio morale del mondo contemporaneo, che pone a confronto il senso più alto della morale con il più intimo e abile cinismo individuale.

FILMOGRAFIA

Manuel Martin Cuenca. Il movente (El autor). Spagna, Messico: 2017.

Esercizio di rilasssamento per uno stato di iperattivazione sensomotoria https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Esercizio-di-rilassamento-per-uno-stato-di-iperattivazione-sensomotoria.html

SAVE THE DATE: 25 giugno 2020 ore 16:00/18:00 WORKSHOP a distanza "La violenza: dall'eziologia al trattamento. La necessità di un protocollo scientifico." https://www.offender.eu/news/25-giugno-2020,-orario-16:00_18:00-Workshop-a-distanza-gratuito:-La-violenza:-dall'eziologia-al-trattamento.-La-necessit%C3%A0-di-un-protocollo-scientifico..html

Questo articolo rientra nelle attività del progetto “La violenza di genere che non degenera”, vincitore del bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità (2017), per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto della violenza verso le donne anche in attuazione della convenzione di Istanbul – Linea C) Programmi di trattamento degli uomini maltrattanti.

Centro presunti autori e presunte vittime di violenza e stalking: per una consulenza telefonica o in sede contattare lo 0644246573 o inviare una mail all'indirizzo info@offender.eu.

AIUTACI AD AIUTARTI

Dona il tuo 5 X 1000 all’A.I.P.C. C.F. 97238660589, un’equipe di professionisti volontari cha dal 2001 applicano strumenti scientifici integrati alla prevenzione e contrasto di ogni forma di violenza.  

Vuoi restare aggiornato su ricerche, pubblicazioni ed eventi formativi su violenza e stalking? Iscriviti alla nostra newsletter https://mailchef.4dem.it/app/landingpage/view/91z/1x

Riproduzione riservata ©A.I.P.C. Editore 2020