Psicologia e Libri. La relazione tra narcisismo e suicidio (prima parte)

Psicologia e Libri. La relazione tra narcisismo e suicidio (prima parte)

Progetto La violenza di genere che non degenera

A modo mio o in nessun altro modo! La relazione tra narcisismo e suicidio (prima parte)

Allo stato attuale, l'identificazione del Disturbo Narcisistico di Personalità segue i criteri diagnostici del DSM-IV e del DSM-IV-TR (risultati immutati anche nella più recente edizione del DSM-5 (APA,3013)) che  definiscono il medesimo come un pattern pervasivo di grandiosità (nella fantasia o nel comportamento), necessità di ammirazione e mancanza di empatia che, manifestandosi entro la prima età adulta, si presenta in diversi contesti, come indicato da cinque (o più) dei seguenti elementi: senso grandioso di importanza (es. esagerazione di risultati e talenti o aspettativa di essere considerati superiori senza adeguate motivazioni); presenza di fantasie di successo, potere, fascino e bellezza illimitati, o di amore ideale; credenza di essere “speciali”  e unici e di poter essere capiti solo da, o dover frequentare, altre persone (o istituzioni) speciali o di classe sociale elevata; richiesta eccessiva di ammirazione; elevato senso di diritto, nonché irragionevole aspettativa di speciali trattamenti di favore o soddisfazione immediata delle proprie aspettative; sfruttamento di rapporti interpersonali al fine di raggiungere i propri scopi ed, infine, totale incapacità di riconoscere o identificare i sentimenti e i bisogni altrui.                                                                          

Nonostante le iniziali controversie internazionali sviluppate intensamente tra gli anni '70 e '80 del secolo scorso, l'introduzione, nel 1980 del DNP (Disturbo Narcisistico di Personalità) nell'Asse II del DSM (Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali), ha determinato la diffusione di numerosi studi empirici sia sul narcisismo patologico, sia sul DNP come parte del cluster B dei disturbi di personalità. 

D'allora infatti, gli studi sul narcisismo, oltre a fornire informazioni clinicamente rilevanti sulle relazioni tra narcisismo, autostima e disregolazione affettiva, hanno investito altri campi di applicazione tra cui la Suicidologia. 

Nel dettaglio, il ruolo del narcisismo patologico nel suicidio è stato maggiormente riconosciuto da quando, studi recenti, hanno evidenziato che i comportamenti suicidari possono manifestarsi anche in assenza di sentimenti di depressione, infelicità, impotenza o colpa. 

Sebbene infatti il rischio di tentativi di suicidio e il suicidio stesso siano stati solitamente associati ai disturbi dell'umore e da abuso di sostanze, la percentuale di decessi tra persone aventi disturbi di personalità (come disturbo borderline, disturbo antisociale di personalità o DNP) è stata stimata tra il 5 e il 10%.

BIBLIOGRAFIA

  • Elsa Ronningstam (2016). La personalità narcisistica. Verso una comprensione clinica integrata. Franco Angeli: Milano.
  • Elsa Ronningstam (2016). A modo mio o in nessun altro modo! Narcisismo e suicidio. In Riccardo Williams (a cura di), La personalità narcisistica. Verso una comprensione clinica integrata. Franco Angeli: Milano.

SAVE THE DATE: 25 giugno 2020 ore 16:00/18:00 WORKSHOP a distanza "La violenza: dall'eziologia al trattamento. La necessità di un protocollo scientifico." https://www.offender.eu/news/25-giugno-2020,-orario-16:00_18:00-Workshop-a-distanza-gratuito:-La-violenza:-dall'eziologia-al-trattamento.-La-necessit%C3%A0-di-un-protocollo-scientifico..html

Questo articolo rientra nelle attività del progetto “La violenza di genere che non degenera”, vincitore del bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità (2017), per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto della violenza verso le donne anche in attuazione della convenzione di Istanbul – Linea C) Programmi di trattamento degli uomini maltrattanti.

Centro presunti autori e presunte vittime di violenza e stalking: per una consulenza telefonica o in sede contattare lo 0644246573 o inviare una mail all'indirizzo info@offender.eu.

AIUTACI AD AIUTARTI

Dona il tuo 5 X 1000 all’A.I.P.C. C.F. 97238660589, un’equipe di professionisti volontari cha dal 2001 applicano strumenti scientifici integrati alla prevenzione e contrasto di ogni forma di violenza.  

Vuoi restare aggiornato su ricerche, pubblicazioni ed eventi formativi su violenza e stalking? Iscriviti alla nostra newsletter https://mailchef.4dem.it/app/landingpage/view/91z/1x

Riproduzione riservata ©A.I.P.C. Editore 2020