“Progettare” l’incertezza del futuro per gestire l’ansia e la paura ai tempi del Coronavirus

“Progettare” l’incertezza del futuro per gestire l’ansia e la paura ai tempi del Coronavirus

Campagna #noirestiamoattivionline

“Progettare” l’incertezza del futuro per gestire l’ansia e la paura ai tempi del Coronavirus

In un periodo di emergenza, come quello che stiamo affrontando globalmente a causa del contagio da Coronavirus, le molteplici e contrastanti emozioni e  reazioni, che avvengono  nella popolazione, giocano un ruolo fondamentale stravolgendo scelte pianificate: si passa dal negazionismo, o minimizzazione, alla fobia, anche se  i sentimenti più comuni che si riscontrano sono la paura e l’ansia.

L’ansia è provocata prevalentemente da un senso di impotenza di fronte ad un nemico invisibile di cui, a differenza di altri virus, si sa molto poco, e dalla “persistente e totalizzante incertezza circa l’evolversi della situazione”. Come afferma il sociologo Mario Pollo, questa situazione permette di prendere consapevolezza della fragilità umana, del nostro essere vulnerabili e non immortali; inoltre, viene ribaltata la convinzione secondo la quale certe azioni nel presente permettono di determinare e controllare il futuro.

L’accettazione della modifica o cambiamento di molte abitudini quotidiane, che  porta inizialmente ad un senso di disorientamento, diventa poi una risorsa: possiamo reinvestire il tempo in nuove attività ed imparare a convivere con l’incertezza, riflettendo sul nostro rapporto con l’ignoto, a cui non siamo abituati. Il Covid-19 avrà conseguenze molto profonde sui singoli individui e sulle popolazioni, in particolare sulla vita quotidiana, sull’organizzazione della società, sui rapporti economici e politici: basti pensare alle nuove modalità di lavoro come lo ‘smart working’, o al necessario uso della tecnologia per riorganizzare ogni attività.

Questo periodo di crisi può essere visto come “un balzo nel futuro”, che ci obbliga ad un rinnovato approccio verso i sistemi, come quello scolastico, aziendale e anche ambientale. L’uomo è portato, perciò, ad una ulteriore riflessione: se ogni ecosistema, quando subisce un cambiamento, trova un nuovo equilibrio, anche gli esseri umani, per sopravvivere, dovranno prendere consapevolezza della responsabilità delle proprie azioni sull’ambiente?

In pochi giorni si è palesato il nostro impatto: la diminuzione dell’inquinamento nel nostro Paese, dovuto all’adozione di misure cautelative, ci indica un necessario controllo che dovremo attuare quando questo periodo sarà superato. In conclusione, l’uomo è obbligato ad imparare a convivere con l’incertezza del futuro e la mancata progettualità, ma questa crisi può metterlo di fronte alle infinite potenzialità che ha a disposizione.

Evento a distanza gratuito, posti limitati con prenotazione obbligatoria. Scadenza iscrizioni il 15 aprile 2020.

17 aprile 2020 - Workshop a distanza gratuito “La centralità del trattamento delle persone violente per una efficace prevenzione” – Il protocollo scientifico integrato A.I.P.C. - ®OFFENDER. https://www.offender.eu/news/17-aprile-2020-dalle-ore-10:00-alle-ore-13:00-Workshop-a-distanza:-La-centralit%C3%A0-del-trattamento-delle-persone-violente-per-una-efficace-prevenzione..html

Una società controllante sotto attacco del coronavirus: come finirà? (prima parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Una-societ%C3%A0-controllante-sotto-attacco-del-coronavirus:-come-finira'--(prima-parte)-.html

Una società controllante sotto attacco del coronavirus: come finirà? (seconda parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Una-societ%C3%A0-controllante-sotto-attacco-del-coronavirus:-come-finira'-(seconda-parte)-.html

Il profilo di comunità e delle persone violente ai tempi del coronavirus. https://www.offender.eu/articoli/Generale-Il-profilo-di-comunit%C3%A0-e-delle-persone-violente-ai-tempi-del-coronavirus..html

Il senso di appartenenza “draconiano”, ai tempi del coronavirus (prima parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Il-senso-di-appartenenza-%E2%80%9Cdraconiano%E2%80%9D,-ai-tempi-del-coronavirus-(1).-.html

Il senso di appartenenza “draconiano”, ai tempi del coronavirus (seconda parte) https://www.offender.eu/articoli/Delitti-Familiari-Il-senso-di-appartenenza-%E2%80%9Cdraconiano%E2%80%9D,-ai-tempi-del-coronavirus-(seconda-parte).html

Le relazioni violente, in una società draconiana, ai tempi del coronavirus https://www.offender.eu/articoli/Centro-Presunti-Autori-Le-relazioni-violente,-in-una-societ%C3%A0-draconiana,-ai-tempi-del-coronavirus.html

Informazioni: WhatsApp 3920666515-  info@offender.eu 

AIUTACI AD AIUTARTI

Dona il tuo 5 X 1000 all’A.I.P.C. C.F. 97238660589, un’equipe di professionisti volontari cha dal 2001 applicano strumenti scientifici integrati alla prevenzione e contrasto di ogni forma di violenza.  

Sitografia:

https://www.apa.org/research/action/speaking-of-psychology/coronavirus-anxiety

https://www.lastampa.it/torino/2020/03/16/news/costretti-dal-coronavirus-ad-un-balzo-nel-futuro-1.38598974

https://www.stateofmind.it/2020/03/covid19-paura-coping/

https://www.stateofmind.it/2020/03/covid19-societa-psicoanalisi/

https://www.lescienze.it/news/2020/03/12/news/coronavirus_minaccia_senzatetto_stati_uniti-4696199/

https://www.lescienze.it/news/2020/03/13/video/l_inquinamento_ai_tempi_del_coronavirus-4697411/1/

https://www.iltascabile.com/scienze/incertezza-coronavirus/

https://www.unisr.it/news/2020/3/coronavirus-come-reagiamo-a-rischio-e-a-incertezza

https://www.psiconline.it/articoli/benessere-e-salute/emergenza-noia-ai-tempi-del-coronavirus.html

https://www.greenpeace.org/italy/storia/7098/il-coronavirus-e-il-nostro-futuro-prossimo/

https://www.ildenaro.it/coronavirus-come-gestire-limpatto-psicologico-e-sociale/

https://www.linkiesta.it/it/article/2020/03/17/coronavirus-quando-finira-futuro/45837/

https://www.agensir.it/italia/2020/03/12/coronavirus-covid-19-il-sociologo-mario-pollo-da-incertezza-e-paura-nuova-umanita-e-autentica-forza/

Riproduzione riservata ©A.I.P.C. Editore 2020